Come scegliere una pentola per la phalaenopsis? Il vetro si adatta?

La scelta di un vaso per una pianta da interno causa difficoltà a molti e questo è giustificato. Il vaso non dovrebbe solo adattarsi all'interno, ma anche soddisfare una serie di requisiti. In primo luogo, dovrebbe essere considerata la dimensione di una pianta adulta. In secondo luogo, al momento dell'acquisto, è necessario considerare le funzionalità del sistema di root. E, naturalmente, non dimenticare le preferenze di gusto.

La scelta di un vaso di phalaenopsis è molto più complicata. Ciò è dovuto al fatto che le orchidee sono piante esotiche, quindi queste caratteristiche dovrebbero essere prese in considerazione.

L'importanza di fare la scelta giusta

È molto difficile per la phalaenopsis creare un ambiente di vita naturale a casa, la pianta deve adattarsi, quindi il proprietario delle orchidee deve solo facilitare il processo di adattamento alla vita nell'appartamento.

Cosa dovrebbe fornire?

Quale vaso è necessario per piantare la phalaenopsis? Il vaso dell'orchidea dovrebbe essere selezionato in base a diverse condizioni:

  • La dimensione del vaso dovrebbe corrispondere alla dimensione delle radici. Un vaso libero non è adatto per un'orchidea, quindi, quando si trapianta una pianta, è necessario acquistare un contenitore di 1 cm di diametro in più rispetto al precedente.
  • Le radici della phalaenopsis sono molto poco correlate al ristagno idrico, quindi i contenitori con un gran numero di fori di drenaggio sono adatti per far crescere questa pianta.
  • L'essiccamento del terreno è dannoso per lo sviluppo del sistema radicale (su quale terreno dovrebbe essere per le orchidee Phalaenopsis in crescita, leggi qui). Sulla base di questo, nella pentola, i fori di drenaggio possono essere realizzati non solo dal basso, ma anche sui lati per una migliore ventilazione delle radici.
  • È meglio scegliere una pentola trasparente, in modo che venga fornito l'accesso alla luce. Questa condizione è spiegata dalla partecipazione delle radici della phalaenopsis al processo di fotosintesi, sono loro che ricevono i nutrienti necessari dalla luce e dall'aria.

parametri principali

Materiale

  • Un vaso di vetro è un'opzione ideale quando si sceglie un vaso trasparente, ma non dimenticare che è impossibile praticare fori di drenaggio in esso. Questo aspetto negativo di questo materiale richiederà molta esperienza da parte del proprietario dell'orchidea per garantire la dimensione ottimale dello strato di drenaggio e un'irrigazione sufficiente (abbiamo parlato della frequenza con cui innaffiare la pianta a casa, qui).
  • Vaso di plastica - ideale per la phalaenopsis in crescita. È molto facile trovare plastica trasparente e praticare fori di drenaggio. Ma questa opzione ha anche un aspetto negativo, è molto leggera, quindi non è in grado di fornire alla pianta la stabilità necessaria. Questa opzione richiede l'installazione di una fioriera aggiuntiva.
  • Una pentola in ceramica non è l'opzione migliore. Nonostante il fatto che la struttura porosa sia ottimale per fornire umidità e scambio d'aria alle radici, influisce negativamente sullo sviluppo della pianta. Dopo un po 'di tempo, le radici possono crescere sulla superficie del vaso e durante il trapianto vengono facilmente ferite, il che porta alla malattia e alla morte della pianta (abbiamo spiegato in dettaglio come trapiantare la phalaenopsis qui, e da questo articolo scoprirai quando è meglio farlo). Dopo l'irrigazione, i sali rimangono sulle pareti del vaso, il che influisce negativamente anche sulla salute della phalaenopsis.
  • Pentola di terracotta: un'altra opzione per la scelta del materiale per la pentola.

La dimensione

Quando si sceglie un vaso adatto per la phalaenopsis, è necessario prestare attenzione alle dimensioni del vaso:

  1. L'altezza del vaso per la pianta dovrebbe essere uguale al diametro. Se necessario, puoi aggiungere un pot-cache al piatto. Va tenuto presente che tra la pentola e le pentole dovrebbe esserci uno spazio libero di 1-2 cm.
  2. Come già accennato in precedenza, la phalaenopsis non ha bisogno di molta libertà, quindi il volume del vaso dovrebbe corrispondere alle dimensioni del sistema radicale e al coma di terra.
  3. Non è necessario acquistare un contenitore con la gola ristretta, questo può causare lesioni alle radici durante il trapianto.

Quali contenitori non possono essere acquistati?

Esistono diversi contenitori in cui in nessun caso dovrebbe essere piantata la Phalaenopsis:

  • Un vaso di ceramica non bruciata non dovrebbe essere acquistato per piantare la phalaenopsis, perché le radici spuntano nella superficie del contenitore, il che porta a lesioni alle radici durante il trapianto.
  • Un vaso oblungo priva la pianta di buona umidità e permeabilità all'aria, è meglio scegliere forme rotonde, quadrate o sfaccettate.

Istruzioni dettagliate: come scegliere saggiamente per trapiantare?

Argilla

Quando scegli una pentola di terracotta, dovresti prestare attenzione a:

  1. Colore. È meglio scegliere un colore bianco o leggero di argilla, perché l'argilla si riscalda rapidamente, il che porta all'evaporazione dell'umidità e all'essiccazione della phalaenopsis.
  2. La lavorabilità delle pareti. Le pareti del serbatoio dovrebbero essere lisce. Per ridurre la possibilità di crescita delle radici su pareti ruvide.
  3. fori Un prerequisito sono i fori di drenaggio, devono essere posizionati non solo sul fondo, ma anche sulle pareti..

Plastica

Nonostante tutti i vantaggi di un vaso di plastica, non dimenticare alcune delle sottigliezze della scelta di un contenitore per la phalaenopsis:

  • Sostenibilità. Come accennato in precedenza, per garantire la sostenibilità della pianta, puoi mettere il vaso in un vaso.
  • fori In assenza di fori di drenaggio, vale la pena prestare attenzione alla qualità della plastica in modo che non si rompa durante la foratura.
  • Colore. Vale la pena scegliere un vaso trasparente.

Bicchiere

Un vaso di vetro richiede molta esperienza da parte del proprietario della phalaenopsis, quindi se la scelta è caduta sul vetro, vale la pena garantire l'umidità e la traspirabilità necessarie per la pianta.

Successivamente, puoi vedere la foto, quali vasi sono necessari per le orchidee:

Come farlo da soli?

Vantaggi e svantaggi

Professionisti:

  • Il vaso fai-da-te può essere reso ideale per la pianta e le condizioni dell'appartamento, fornendo alla phalaenopsis l'umidità, la luce e la temperatura necessarie.
  • Non c'è bisogno di andare in giro per un gran numero di negozi alla ricerca di un piatto adatto.

Lati negativi:

  • Se questo è il primo piatto fai-da-te, il processo richiederà molto tempo..
  • Il piatto potrebbe non girare affatto come vorresti a causa della mancanza di esperienza.

Vale la pena realizzare da soli il contenitore o è meglio acquistarlo?

Se lo desideri, puoi provare a creare un vaso da te, ideale per una particolare pianta. Per non essere deluso dal risultato, devi valutare seriamente i tuoi punti di forza e le tue abilità.

Preparazione di materiali e strumenti

  1. Scegli un contenitore di plastica adatto: contenitore per alimenti o qualsiasi bottiglia che corrisponda alle dimensioni del sistema radicale.
  2. Risciacquare accuratamente il contenitore.
  3. Coltello o chiodo caldo.

Produzione

  1. Praticare dei fori di drenaggio sul fondo e sulle pareti dei piatti. Per fare questo, è adatto un trapano o un chiodo o un coltello caldo.
  2. Posizionare il tappo di champagne al centro del fondo per migliorare lo scambio d'aria nella nave.
  3. Decorare il contenitore con ramoscelli, fili, rete, stoffa o altri materiali a portata di mano, a seconda delle preferenze di progettazione.

Errori e loro correzione

La phalaenopsis è una pianta che reagisce molto male al trapianto, quindi è necessario trapiantarla solo in casi estremi:

  • L'umidità ristagna nella pentola - questo può portare al deterioramento del sistema del cavallo.
  • Scambio d'aria scadente: può portare alla morte della pianta, ma se la phalaenopsis sembra sana, quindi il trapianto non è necessario, l'importante è non trasfondere l'orchidea.
  • Una piccola pentola non è un problema per la phalaenopsis. Se la pianta si piega sotto il peso del peduncolo, puoi mettere il vaso in una pentola e trapiantare solo dopo la fioritura.
  • Un vaso di grandi dimensioni richiede un trapianto immediato per evitare il decadimento della radice..

La giusta scelta del vaso e le condizioni di crescita appropriate porteranno i risultati necessari, sotto forma di un fiore spettacolare. Se segui tutte le regole per la cura della phalaenopsis, farai sicuramente crescere una pianta sana e bella.

Video utile

Ti offriamo un video informativo sulla scelta di un vaso per un'orchidea:

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio.

Il piatto giusto per un'orchidea: cos'è, quanto è importante la scelta

Il trapianto di orchidea è un aspetto essenziale della cura delle piante; aiuta ad accelerare la crescita e la fioritura nel tempo. La nave phalaenopsis dovrebbe avere una dimensione media in modo che tutte le radici si adattino, sono necessari fori per il rilascio di umidità in eccesso e la circolazione dell'aria continua. Tara determina l'esistenza di un fiore, la sua fioritura e il suo aumento. Quindi, che tipo di vaso è necessario per un'orchidea? È selezionato per forma, materiale e una serie di altri criteri..

Come scegliere un vaso per orchidee

Tutte le orchidee non tollerano l'eccesso di umidità nell'area della radice. Nel determinare il contenitore ottimale, non perdere il momento della presenza di fori di drenaggio sul fondo: il fondo del serbatoio o l'opportunità di farlo. Quando il fondo non ha buchi o spazi vuoti per loro, c'è un urgente bisogno di monitorare attentamente il livello di umidità, il sistema di drenaggio.

Alcune altre opzioni per la scelta dei contenitori:

  1. Aerazione delle radici. Le radici dell'orchidea sono avvolte in un guscio di velluto naturale - un tessuto congelato caratterizzato da igroscopicità, multistrato, ha la struttura di una spugna, satura di ossigeno. Quando non c'è abbastanza aerazione del sistema radicale, inizia la decomposizione. L'assenza di questa membrana naturale implica l'incapacità di assorbire liquidi e sostanze nutritive da parte della pianta. Fori obbligatori nel vaso per orchidee.
  2. Modalità di temperatura. Il materiale deve avere proprietà che forniscono alla pianta la temperatura ottimale. Tale serbatoio non si surriscalda né raffredda le radici: in una tale pentola dovrebbe crescere un'orchidea.
  3. Estrazione sicura delle radici. Dimensione del vaso dell'orchidea: non troppo grande, ma non troppo piccolo. Un diametro ideale è uno di circa 4 cm più largo dell'apparato radicale, quindi quando si trapianta, si rimuovono le radici, si elimina il rischio di danni, l'intera pianta viene uniformemente alimentata con umidità e asciugata.

Pentola di phalaenopsis a forma di cono inadatta nella parte superiore (non c'è abbastanza scambio di umidità). Meglio crescere nelle navi giuste.

Come scegliere un vaso per orchidee: foto e descrizione delle specie

Ci sono molti contenitori di fiori sugli scaffali dei negozi. Per un coltivatore principiante non è facile decidere quale sia la migliore, ognuna ha delle sfumature. Come scegliere un vaso per un'orchidea di phalaenopsis: trasparente o no? Indipendentemente dal materiale, tutte le copie devono avere:

  1. Possibilità di normale rimozione del fluido.
  2. Condizioni per una circolazione ottimale dell'ossigeno.
  3. Ambiente sicuro per un'estrazione indolore dei fiori.
  4. Capacità di mantenere la temperatura normale.

In quale vaso posso piantare un'orchidea? Devi selezionare i vasi di fiori a piacimento: doppio, con irrigazione automatica, plastica, vasi di fiori, di materiali diversi. Pentole fai-da-te, contenitori ordinari e irrigazione.

Tipi di vasi per orchidee per materiali:

  1. Plastica. Questi vasi sono riconosciuti come i più convenienti e favorevoli per la crescita della phalaenopsis per i principianti delle orchidee. Sono facili da mantenere, è facile fare buchi secondo necessità. La plastica è in grado di trasferire la luce solare senza danni, sbalzi di temperatura. Per il sistema radicale, la versione in plastica fornisce una temperatura stabile senza cambiamenti drastici. Una plastica trasparente consente di monitorare l'esistenza di radici (si verifica la fotosintesi) e l'umidità del suolo. Da un tale contenitore, è conveniente trapiantare un'orchidea, le radici germogliate vengono facilmente rilasciate tagliando la superficie del vaso.
  2. Argilla. Tra tutti i prodotti di fiori di argilla, dovrai scegliere quello progettato per questi fiori: ha molti fori sui lati. L'argilla trattiene il freddo o il calore per lungo tempo, assorbe e conduce l'acqua, il fiore può crescere fino ad esso, quindi dovresti scegliere una glassa coperta all'interno.
  3. Ceramica. Non vengono spesso utilizzati per la phalaenopsis, nonostante le qualità positive di permeabilità all'aria, mantenimento della temperatura, aperture sul fondo. Il sistema radicale del fiore è in grado di crescere fino a raggiungere una superficie ceramica con una struttura porosa, è difficile controllare le radici e il terreno e, rivestito di smalto, interferisce con la normale aerazione. Se si sceglie questa opzione, è urgente fornire drenaggio con una buona irrigazione. Prima di piantare, è necessario tenere in forno e disinfettare. La superficie ceramica può essere salata, quindi quando viene riutilizzata, tenere la pentola in acqua acida per neutralizzare il sale.
  4. Bicchiere. Hanno un aspetto estetico e bello. Ma anche con la presenza di fori di drenaggio e circolazione dell'aria, la condensa si accumula sulla superficie del vetro e le alghe appaiono sulle radici. Per evitare questi problemi, sostituire il supporto più volte all'anno. A differenza dei campioni di plastica, è difficile trovare dimensioni tra i campioni di vetro. Preferito per Wandu, Ascocene, Phalaenopsis.
  5. Cestini di vimini per orchidee. Realizzata con materiali sia naturali che sintetici, in entrambi i casi la pianta in questo design sarà bellissima. I rami di bambù o la loro imitazione sono popolari, i materiali non sono porosi, il che impedisce la possibile crescita della pianta. Tuttavia, il terreno in questo serbatoio si asciuga più velocemente, per piantare è necessario coprire le fessure del cestino. È preferibile mettere in un cestino una varietà ibrida, peduncoli che sono diretti a terra.
  6. Contenitori trasparenti. Sorge la domanda: è necessario piantare un'orchidea in un vaso trasparente? In generale, sono buoni in quanto attraverso le pareti è possibile osservare le radici, notare l'intensità e gli intervalli di tempo durante l'idratazione e il drenaggio. Tutte le parti della cultura sono coinvolte nella fotosintesi e un vaso trasparente per orchidea fornisce abbastanza luce..
  7. Metallo. Questi sono cestini, sono più vicini alle condizioni naturali, danno libertà, proteggono dal surriscaldamento, l'umidità non ristagna, l'aria circola costantemente. È possibile piantare un'orchidea in un vaso opaco - sì.
  8. I vasi di bambù sono l'opzione più ecologica con un buon drenaggio per far crescere un fiore. Tuttavia, devono essere sostituiti più spesso, possono marcire - questo è pericoloso. Ma fatte salve le regole, un tale contenitore decorerà l'interno.

Ora è diventato chiaro se è possibile piantare un'orchidea in un vaso opaco e perché.

Di che dimensione dovrebbe essere il piatto

L'orchidea in un cache-pot sembra grande. Ma una nave selezionata in modo improprio per la crescita limiterà la sua fioritura, quindi dovresti seguire le regole:

  • l'altezza della pentola è quasi uguale al diametro del collo;
  • l'apparato radicale è completamente inserito nella nave;
  • le radici hanno una distanza massima di 4 cm dalle pareti del vaso.

Tutte le mini-phalaenopsis amano l'umidità, quindi i contenitori di vetro sono più adatti a loro. Le orchidee piccole hanno bisogno di essere affollate, quindi il vaso dovrebbe essere piccolo.

Non è difficile coltivare orchidee in vaso ed è possibile utilizzare opzioni aggiuntive. L'autoforaggio è buono per la coltivazione e la propagazione di diverse varietà. Vasi con speciale irrigazione automatica possono essere acquistati in un negozio di fiori o realizzati con le tue mani. L'autoforaggio è organizzato secondo necessità, è facile regolare la quantità di umidità, risparmiando tempo.

Puoi acquistare vari vasi per orchidee nei negozi di fiori, negozi e ipermercati, nei negozi online. Prima della tecnologia, come utilizzare un cache-pot per orchidee, è necessario determinare la posizione della pianta.

Ognuno è in grado di creare un vaso per un'orchidea con le proprie mani. Ecco alcune semplici linee guida:

  1. Scegliere un contenitore in plastica in base alle dimensioni, al livello di altezza e all'idea. Può essere un contenitore di cibo, una parte di una bottiglia di plastica, ecc..
  2. Praticare dei fori nel serbatoio per drenaggio e ventilazione.
  3. Dai uno sguardo: intrecciato da filo, ramoscelli, decorato con ramoscelli, ecc. Progettare esclusivamente per l'immaginazione o su consiglio delle donne ago. È importante fare scorta di colla ed elementi decorativi.

Puoi creare un vaso di fiori per orchidee con le tue mani.

La cultura richiede un approccio accurato, ma seguendo le regole di cura e scegliendo un vaso, è possibile garantire una crescita attiva, una fioritura abbondante e la salute delle piante. Prima di acquisire la phalaenopsis, è necessario comprendere le raccomandazioni, tenere conto del regime di temperatura, illuminazione e umidità della propria casa. È importante capire come dovrebbe essere un vaso per orchidee.

Varietà e caratteristiche della selezione di vasi per orchidee

Le bellezze delle orchidee con la massima cura soddisferanno sicuramente la fioritura lussuosa. Dobbiamo prendere in considerazione tutte le sottigliezze della crescita, compreso sapere quali vasi sono necessari per le orchidee. Scelta sbagliata - e la pianta non darà un gambo di fiore, spesso farà male e il proprietario non aspetterà mai i fiori delle "farfalle".

Perché è importante scegliere la nave giusta per le orchidee in crescita

Phalaenopsis, Cattleya, cymbidium e altri rappresentanti di una grande famiglia sono epifite o litofite, che crescono allo stato selvatico nelle foreste tropicali. I litofiti si adattano alla vita su rocce, pietre, mentre le epifite si depositano su altre piante e le usano come supporto.

Affinché l'orchidea fiorisca nelle condizioni di un appartamento di città estraneo ad esso, è necessario creare condizioni ottimali. Nonostante la selezione, la specificità naturale prende il sopravvento e le piante devono adattarsi agli indicatori di umidità, temperatura, irrigazione, nutrizione. I fioristi sono in grado di fornire conforto agli abitanti dei tropici, raccogliendo una pentola e il substrato giusto per l'orchidea.

Criteri di scelta

La scelta di un piatto per un'orchidea è necessaria tenendo conto di una serie di criteri:

  • tipo di orchidea;
  • dimensioni di germogli, bulbi e apparato radicale;
  • la presenza di fori di drenaggio per il deflusso dell'umidità;
  • materiale del contenitore.

Le orchidee sono capricciose, che richiedono aerazione del sistema radicale, indicatori del contenuto di umidità del substrato.

Drenaggio obbligatorio

I coltivatori esperti sanno in quale vaso dovrebbe crescere l'orchidea, il che non tollera il sovrastanamento del sistema radicale. Pertanto, invece della solita miscela di terreno nutriente, viene preparato un substrato per loro dalla corteccia e da altri componenti e devono essere praticati fori di drenaggio nel serbatoio.

Nei negozi di fiori puoi vedere vasi di orchidee trasparenti con fori non solo nella parte inferiore, ma anche sulle pareti della parte inferiore. Puoi anche praticare sempre dei fori per drenare l'umidità in eccesso.

Aerazione della radice

Le radici dei fiori tropicali sono ricoperte da uno strato speciale di cellule morte: il velamen. Contiene riserve di umidità, a causa delle quali le orchidee subiscono la siccità in condizioni naturali. Velamen cresce solo nell'aria e non si forma con un'umidità costante del substrato. È necessario fornire l'aerazione del sistema radicale della pianta, altrimenti rimarrà solo il rizoderma senza velamen. La larghezza del velame dipende completamente dall'osservanza dei metodi di cura, compresa la corretta selezione del vaso.

Modalità di temperatura

In condizioni naturali, gli stessi esotici controllano la loro condizione. Questo è più difficile da fare in casa, poiché le radici della pianta dovrebbero sentirsi completamente a proprio agio: senza ipotermia, surriscaldamento. Con improvvisi cambiamenti, la presenza di condensa, le orchidee si ammalano, si seccano, muoiono. Le capacità sono selezionate tenendo conto di questo indicatore, raggiungendo il regime di crescita ottimale.

Sicurezza dei trapianti

La dimensione del contenitore per il fiore è determinata dal volume delle radici. Il diametro del contenitore viene selezionato più largo di 2-4 cm. È impossibile che le pareti della nave limitino le radici, ma allo stesso tempo non è consigliabile prendere piatti troppo larghi.

La parte superiore dovrebbe essere ampia, stretta e i motivi a forma di cono per le orchidee sono indesiderabili. In vasi stretti, le radici crescono sulle pareti del contenitore e vengono danneggiate durante il trapianto, la pianta viene stressata e attecchisce in un nuovo posto per lungo tempo. La dimensione approssimativa del collo è determinata dall'altezza del vaso (deve essere uguale).

Tipi di vasi per orchidee: una descrizione dei materiali, caratteristiche

I container di atterraggio vengono acquistati nei negozi, fai da te, utilizzando materiali improvvisati. Sono popolari i modelli di corona già pronti progettati appositamente per le orchidee, così come i normali secchi per alimenti in plastica, i cestini di vimini.

Plastica

I vasi per orchidee in plastica sono i più popolari. Tali navi sono facili da curare, hanno pareti trasparenti, che sono particolarmente importanti per i membri della famiglia, tollerano sia piccole cadute di temperatura che luce solare. Gli amanti spesso si preoccupano delle pareti, chiedono agli esperti se è necessario piantare orchidee capricciose in un vaso trasparente. Ciò è necessario per un certo numero di specie in cui la luce solare è obbligatoria per il sistema radicale. Altrimenti, il processo di fotosintesi è bloccato. In tutti gli altri casi, la caratteristica non è così importante.

I vasi di plastica acquistati sono già dotati di fori di drenaggio, in piatti fatti in casa sono realizzati in modo indipendente. Se necessario, aggiungi facilmente 2-3 fori se necessario per un particolare fiore.

Nei negozi di fiori vengono presentati vasi in plastica Corona, basati su aste circolari flessibili. Le pareti trasmettono luce, l'aerazione è fornita per le radici della pianta, quindi non c'è nessun problema particolare con un eccesso di umidità. Il kit comprende un pallet il cui diametro è più largo del fondo della pentola. Sabbia grossolana e pietre vengono aggiunte al pallet per una più confortevole coltivazione delle orchidee..

Un tale vaso è adatto a Phalaenopsis, Wanda, poiché le loro radici richiedono luce per partecipare alla fotosintesi. Ma le piante con pseudobulbi crescono bene in loro: Cumbria, Denndrobium, Brassia. Se all'improvviso le radici del fiore spuntano attraverso i fori, la plastica è facile da tagliare e senza danni per ottenere uno sbocco delle foglie.

Inoltre, attraverso pareti trasparenti è chiaramente visibile come si sviluppano le radici delle orchidee, qual è lo stato del substrato, se c'è ristagno di umidità. Questo semplifica la manutenzione, quindi i contenitori in plastica sono generalmente raccomandati per i coltivatori principianti..

Argilla

I fiori esotici in vasi di terracotta crescono bene. È un materiale pratico, ecologico, privo di impurità nocive e additivi. L'aria passa attraverso i pori delle pareti, viene garantita l'aerazione delle radici, non c'è ristagno di umidità. Ma molti sono interessati a se è possibile piantare un'orchidea in un vaso opaco? Ciò è consentito per alcune specie le cui radici non necessitano di luce solare..

A differenza dei vasi di plastica instabili, i contenitori di argilla non si rovesciano sotto il peso di steli e peduncoli di orchidee, sono più stabili. Ma tali utensili hanno degli svantaggi:

  • in un appartamento vicino ai sistemi di riscaldamento (soprattutto in inverno) le pareti evaporano intensamente l'umidità. Ciò porta all'ipotermia dell'apparato radicale e alle malattie dei fiori;
  • all'interno, le radici della pianta sono attaccate a pareti ruvide porose di argilla. Durante il trapianto, è impossibile evitare danni e deformazioni;
  • l'argilla è poco adatta per le orchidee, il cui apparato radicale è coinvolto nella fotosintesi e hanno bisogno di luce;
  • dopo l'irrigazione e la medicazione superiore, uno strato di sali viene depositato sulle pareti interne del contenitore di argilla. Ciò influenza l'aerazione, la porosità e la pianta in tale nave si sente a disagio;
  • fragilità (batte quando viene lasciato cadere).

Ceramica

A differenza della ceramica, i vasi in ceramica sono smaltati su tutti i lati. Il problema di attaccare le radici alle pareti scompare, la pianta si sente bene e non sperimenta stress durante il trapianto. Le capacità sono stabili, belle nell'aspetto, quindi le orchidee in esse sembrano grandi.

"Meno": la ceramica non si accumula, ma emana calore. Pertanto, tale materiale è adatto per ambienti caldi, ma quando si coltivano orchidee fresche è consigliabile scegliere una plastica più conveniente.

In tali vasi, i coltivatori di fiori esperti spesso coltivano i loro uomini belli, che trovano più facile fornire condizioni confortevoli per l'apparato radicale delle orchidee. Attraverso le pareti non c'è modo di controllare lo stato del substrato, le radici della pianta, quindi è necessario occuparsi in anticipo del drenaggio di qualità.

Bicchiere

Consigliato agli amanti delle orchidee esperte che conoscono in pratica tutte le sottigliezze dei fiori esotici in crescita. In termini di bellezza e bellezza, i contenitori di vetro sono superiori agli altri. I produttori offrono imbarcazioni "acquari", bicchieri eleganti in cui le orchidee sembrano incredibilmente belle. Ma ci sono più carenze in tali piatti.

  • a causa della gamma limitata di modelli, è difficile scegliere un vaso per un certo tipo e dimensione della pianta;
  • è impossibile praticare ulteriori fori di drenaggio;
  • la condensa dannosa per le orchidee si accumula spesso sulle pareti;
  • le alghe verdi crescono sulle radici, appare il muco, che è dannoso per le piante.

È necessario monitorare costantemente l'umidità del substrato, 2-3 volte l'anno, o anche più spesso, per modificare la miscela di nutrienti. Inoltre, i vasi di vetro sono poco pratici e possono rompersi quando riorganizzati..

Metallo

I vasi di metallo non sono molto popolari tra i giardinieri, in quanto non sono adatti per la coltivazione di fiori. Eccezione: cestini di vimini da barre o strisce di metallo in cui viene posato il substrato.

Bambù

I contenitori di bambù sono vasi di vimini di varie configurazioni (profondi, poco profondi, sotto forma di piatti, cestini). L'interno poroso degli steli di bambù “respira”, non c'è ristagno di umidità, c'è uno scambio d'aria completo per le radici della pianta. Le radici non si surriscaldano, non si congelano, l'orchidea si sente come in natura.

Ma in tali vasi, il substrato si asciuga più velocemente, quindi è necessario monitorare costantemente il livello di umidità e innaffiare il fiore in modo tempestivo.

In vasi di bambù di vimini a forma di cestini, vengono spesso piantate piante di orchidee con peduncoli, la cui crescita scende. Quando si riempie nuovamente il substrato, i componenti più grandi vengono posati sul fondo in modo che la miscela di nutrienti non fuoriesca attraverso le fessure.

Vaso per orchidee: come scegliere una nave con opzioni aggiuntive

Molti giardinieri principianti sono interessati alla trasparenza della nave per le orchidee in crescita. Questo indicatore è un prerequisito solo per quelle specie di orchidee in cui il sistema radicale è coinvolto nel processo di fotosintesi. Le radici delle piante hanno bisogno di luce e questo è facile da ottenere usando vasi di polietilene, vetro o plastica.

Allo stesso tempo, molti usano vasi trasparenti per tutti i tipi di orchidee di questa grande famiglia. La spiegazione è semplice: è più facile controllare lo stato dell'apparato radicale delle piante, l'umidità del substrato. Attraverso le pareti trasparenti, è facile notare eventuali cambiamenti: un cambiamento nel colore delle radici, l'aspetto di macchie, marciume, muco, parassiti. Questo aiuta ad agire rapidamente e salvare il fiore dalla morte..

Nei negozi di fiori puoi acquistare vasi per orchidee con opzioni aggiuntive:

  • irrigazione automatica;
  • pallet ad immersione;
  • illuminazione fito.

I serbatoi con irrigazione automatica funzionano secondo il principio dell'irrigazione capillare, dotati di indicatori a tubi e serbatoi per l'approvvigionamento idrico. In realtà, questo è un doppio vaso - una capacità di semina e un vaso per orchidee, e come usarlo dipende dal design. Sono disponibili kit con sistemi di irrigazione automatici pieghevoli, indicatori e una miscela di drenaggio per l'erogazione di un approvvigionamento idrico. La manutenzione con tali vasi è più semplice, ma non sostituiscono completamente la cura della pianta..

Fioriera e vaso: qual è la differenza

Le orchidee, come altri fiori negli appartamenti, sono spesso coltivate in vasi di fiori. Belle composizioni aggiungono ulteriore fascino alle bellezze tropicali, sembrano presentabili ed eleganti. Il design della fioriera è diverso, questo non è un vaso nel solito senso della parola.

  • svolge una funzione decorativa e protettiva;
  • l'impianto è in un doppio serbatoio (c'è uno strato per l'aria);
  • pareti senza fori di drenaggio;
  • vengono utilizzati vari materiali (plastica, legno, ceramica, gesso, plastica)
  • vaso più grande di dimensioni.

Un contenitore con un impianto è installato nel contenitore, osservando lo spazio tra le loro pareti. Il traferro impedisce l'accumulo di umidità. I vasi da fiori firmati Orchid sono facili da realizzare.

Dimensioni e forme dei vasi per orchidee

La fioritura rigogliosa si ottiene solo con la cura adeguata, il rispetto delle regole di coltivazione e, stranamente, con il giusto acquisto del vaso. Le orchidee non amano crescere in grandi contenitori, quindi raccolgono i vasi in modo che le radici si adattino a loro senza spazio libero.

Quando si trapianta una pianta, il volume del contenitore può essere leggermente più grande, di 2-3 cm. Ma non raccolgono vasi per la crescita, specialmente per orchidee come il paphiopedilum.

I fiori piantati dal gruppo in un contenitore sembrano spettacolari. Ma devi calcolare il volume delle radici e quindi scegliere la capacità appropriata. I coni in vaso per piantare orchidee non sono adatti.

Vasi per mini orchidee

Per le piante in miniatura, è meglio acquistare o creare un vaso trasparente da soli. Tali esemplari amano l'umidità aumentata, ma allo stesso tempo soffrono di un eccesso di acqua. In contenitori trasparenti sarà più facile controllare le radici e il substrato per i bambini.

La famiglia delle orchidee ha specie speciali, ad esempio la Miltonia. Viene spesso coltivato in acquari, posizionando diversi cespugli all'interno. Ogni pianta ha il suo "spazio vitale", per il quale mettono ulteriori bottiglie di plastica trasparenti. Si scopre una pentola nella serra. Aprire i contenitori per il flusso d'aria e l'acquario stesso è protetto dalla luce solare diretta e tenuto in piccola ombra parziale..

Piantare bambini

Per riprodurre il tipo di pianta che ti piace, i bambini lo usano. Sono facili da coltivare in vasi in miniatura (bicchieri di plastica) in modo che le radici siano in un piccolo posto affollato. In contenitori spaziosi, i bambini marciscono spesso. I pratici giardinieri spesso costruiscono serre in polietilene o coltivano piante in pezzi di polistirolo espanso.

I giardinieri non mancano di vasi e vasi per orchidee. Nei negozi specializzati viene presentato un vasto assortimento di modelli in vetro, plastica e ceramica. Cestini e vasi di fiori di bambù sono popolari, i vasi a corona con un design ad ago sono semplificati, il che semplifica la cura delle piante.

Molti prescrivono contenitori e contenitori attraverso i negozi online. Ma è consigliabile trovare produttori affidabili e vasi di primo ordine 1-2 per il controllo di qualità.

Come creare un vaso per orchidee con le tue mani

Avendo studiato tutti i requisiti per i contenitori per le orchidee in crescita, è facile creare una pentola da soli utilizzando materiali improvvisati. Esistono design desktop e serbatoi per il montaggio a parete. Spetta al coltivatore decidere se rendere trasparente una nave..

Il giusto vaso di plastica per orchidee

Le basi adatte per contenitori trasparenti sono:

  • cestini per alimenti in plastica o plastica;
  • contenitori di plastica di varie dimensioni;
  • secchi di plastica (sottaceti, maionese, marmellata);
  • vasi da fiori in plastica standard;
  • bottiglie di plastica.

I fori in un vaso di plastica per un'orchidea sono realizzati sul fondo e lungo le pareti del contenitore. Per fare ciò, l'asta di ferro o il chiodo viene riscaldato sulla stufa e i fori vengono accuratamente perforati. La plastica in eccesso viene tagliata dai bordi dei fori, il contenitore viene posizionato su un pallet o in una pentola.

Le orchidee dai tagli di un albero, la corteccia di un albero, i cestini di plastica, i contenitori di dadi di legno sembrano belli. Inoltre, per la coltivazione e l'allevamento di rappresentanti dei tropici, vengono utilizzati acquari di vetro e vasi di gesso. I vasi di fiori per orchidee con perline e decorazioni in vetro sono interessanti e come usare materiali improvvisati: decidi il coltivatore.

Da tavole o dadi

Contenitori spettacolari sono ottenuti da assi sottili, dadi di legno. In precedenza, il materiale veniva macinato, quindi trattato con un antisettico. Raccogli gli stampi in una singola unità con l'aiuto di un filo, usa un cerchio di legno con fori per la base.

Le orchidee grandi sono meglio coltivate in vasi da matrici con un fondo a maglie. Sono tessuti da filo metallico e, quando si posa il substrato sul fondo, vengono posizionati grandi pezzi di argilla espansa, frammenti, ciottoli. È indesiderabile utilizzare colla per assemblaggio, viti, fili, piccoli chiodi di garofano sono più adatti.

I modelli desktop sono dotati di gambe per la stabilità, i contenitori a parete sono realizzati con un lato grande, in modo che sia più facile collegare il contenitore a una superficie verticale.

Ingorghi

È conveniente piantare specie di orchidee in miniatura in vasi di sughero. I tappi di bottiglia sono realizzati con materiali naturali porosi, permettono all'aria, all'umidità e forniscono ventilazione alle radici della pianta.

Viene praticato un buco nel sughero, un'orchidea viene posta al suo interno, fissata sulla base di una lenza o di un filo sottile. Con l'aiuto di tali "vasi" così insoliti crea intere file compositive di piante meravigliosamente fiorite.

Blocchi di corteccia d'albero

Le specie epifite vengono coltivate su blocchi di corteccia. Sulla superficie giaceva il substrato, uno speciale idrogel granulare per orchidee, muschio. Quindi posizionare la pianta, fissandola con fibra di cocco. In tali "appartamenti", i capricciosi abitanti dei tropici si sentono come in natura, crescono bene e fioriscono.

Le orchidee esigenti ed esigenti richiedono un vaso di qualità. Quando si sceglie un contenitore, tenere conto delle caratteristiche delle specie di orchidee, delle dimensioni della pianta e della presenza di drenaggio. In vasi di plastica trasparenti, la pianta non si ammala, fiorisce abbondantemente e vive a lungo.

Vaso di orchidee - che è meglio scegliere

Quando si sceglie un vaso per una pianta da interno, la maggior parte delle persone parte dalle preferenze estetiche, dalle dimensioni del fiore e dal suo apparato radicale. Ma con le orchidee, tutto è più complicato. Come scegliere una pentola per un'orchidea ti dirà la sua origine esotica. È difficile ricreare condizioni vicine al naturale e la pianta deve adattarsi e il compito del coltivatore è di facilitare questo processo.

Quale vaso è necessario per un'orchidea?

Prima di decidere in quale vaso piantare un'orchidea, si dovrebbe capire che il compito principale è approssimare in modo ottimale le condizioni per far crescere un fiore in un appartamento a quelli naturali. La capacità svolge una funzione di supporto, supporta e dirige la crescita del fiore. Le radici della pianta si attaccano al substrato e alle pareti del vaso, come alberi in natura. Inoltre, la capacità e il substrato proteggono le radici della pianta dall'essiccamento..

Requisiti di base per i serbatoi

Scegliendo i piatti per mantenere le orchidee, ogni coltivatore sceglie il proprio approccio. Alcune persone preferiscono coltivare la pianta in blocchi o in un sistema chiuso, mentre altri scelgono un vaso.

Quando si sceglie una nave adatta per un'orchidea, è necessario prestare attenzione ai seguenti criteri:

  • Il contenitore deve contenere un numero sufficiente di fori di drenaggio in modo che le radici degli epifiti possano respirare liberamente.
  • Il materiale trasparente del vaso è più importante per la facilità di cura, in quanto consente di controllare il dosaggio dell'irrigazione, osservare le condizioni delle radici e la fase di sviluppo della pianta.
  • Orchidea ama la capacità in base alle dimensioni del sistema radice. Se le radici della pianta sono sane, durante il trapianto prendi un contenitore più grande con un margine di crescita. I fiori malati con radici danneggiate hanno bisogno di un vaso da primo piano, poiché una grande quantità di substrato porterà a ristagno di umidità e decadimento delle radici.
  • Quale prendere il vaso dipende dal tipo di pianta. La phalaenopsis preferisce i contenitori trasparenti, per un vanda è meglio sceglierne uno di vetro, i normali contenitori di ceramica sono adatti per epifite con pseudobulbi.

Consigli! Per creare un'aerazione aggiuntiva delle radici, in vasi di plastica, è possibile praticare fori nelle parti inferiore e laterale utilizzando un'asta calda, un saldatore o un trapano.

Una varietà di vasi per orchidee

Umidità e temperatura nella pentola e intorno

Le epifite non tollerano l'eccessivo distacco del sistema radicale. Pertanto, scegliendo un contenitore per il fiore, è necessario assicurarsi che ci siano fori di drenaggio sul fondo e sul fondo dei piatti. In assenza di tali fori, vale la pena monitorare attentamente l'umidità del substrato. L'umidità stagnante può portare alla muffa sulle radici dell'orchidea e alla sua morte.

In assenza di circolazione d'aria nel sistema radicale, il guscio superiore delle radici inizia a marcire e la pianta non riceve la quantità necessaria di umidità e oligoelementi.

Consigli! Se la circolazione dell'aria è insufficiente, è possibile installare una piccola ventola vicino al fiore.

Il corretto regime di temperatura viene mantenuto grazie al materiale di cui è fatta la pentola. Non dovrebbe contribuire al surriscaldamento o all'ipotermia dell'apparato radicale..

Alcuni vasi per orchidee sono dotati di un sistema di irrigazione automatico, che consente di controllare l'umidità del substrato della pianta. Tale sistema di autoirrigazione è adatto quando non è possibile dedicare molto tempo all'impianto, ad esempio durante una vacanza o un viaggio d'affari.

Vasi di plastica trasparenti

Principalmente, vengono vendute orchidee in vasi di plastica trasparente per il trasporto. Un tale contenitore presenta diversi vantaggi:

  • Questa è un'opzione economica ed è facile per il venditore monitorare l'irrigazione della pianta attraverso pareti trasparenti;
  • le radici epifite praticamente non si attaccano alla plastica e, se lo si desidera, è facile da rimuovere per la riproduzione o il trapianto;
  • il sistema radicale della maggior parte delle orchidee sintetizza la luce e la foglia di una pianta, quindi un contenitore trasparente fornirà l'accesso dei raggi luminosi alle radici.

Il vantaggio dei contenitori in plastica è che possono praticare personalmente ulteriori fori sulle pareti o sul fondo del contenitore. È perfetto per un fiore. Lo svantaggio di tale nave è che è molto leggero e instabile. Per evitare di rovesciare la pianta, è sufficiente scegliere un vaso di fiori stabile per orchidee.

Consigli! Un vaso di plastica con un sistema di drenaggio sul fondo e sui lati è un modo ideale per far crescere la phalaenopsis.

Oltre ai normali vasi di plastica bianchi in un negozio di fiori, puoi scegliere un vaso di fiori in plastica, che è adatto per l'interno della tua casa o ufficio, di qualsiasi dimensione o colore, può essere trasparente o opaco.

Orchidea in un vaso di plastica trasparente

Vasi in terracotta e ceramica

Rispetto ai contenitori di plastica, questi tipi sono più stabili ed estetici. La struttura porosa del materiale fornisce l'umidità e lo scambio d'aria necessari al sistema radicale, ma allo stesso tempo è la ragione per lo sviluppo di malattie dei fiori. Nel tempo, le radici si attaccano alla superficie del vaso e, se lo si desidera, trapiantano la pianta, vengono ferite, il che porta a danni all'orchidea. Inoltre, l'umidità durante l'irrigazione evapora attraverso i pori e lascia sali dannosi per la salute delle piante sulle pareti..

Per riferimento! Nel negozio di fiori puoi trovare due tipi di contenitori in ceramica progettati per le epifite. Possono essere smaltati o non smaltati.

Per una cura sicura delle piante, è meglio scegliere piatti di argilla con una superficie interna vetrata, quindi le radici non saranno in grado di crescere in superficie.

Quando si sceglie un piatto vetrato che sembra attraente, non dimenticare la presenza di un sistema di drenaggio, senza il quale la pianta non sopravviverà a lungo. Un momento importante nella scelta di una pentola in ceramica è l'ombra del contenitore stesso. L'opzione migliore sarebbero i toni chiari dei piatti - questo aiuterà a proteggere la pianta dal surriscaldamento delle radici in estate a temperature dell'aria elevate.

Vasi di orchidee in ceramica

Vasi da fiori in ceramica o argilla sono più adatti per le varietà di orchidee terrestri. Avendo comprato solo un tale vaso, la pianta si sentirà il più vicino possibile all'habitat naturale.

Vasi di vetro

In vasi di fiori di vetro, l'orchidea sembra abbastanza esteticamente piacevole. Tali contenitori sono abbastanza pratici in termini di benefici per l'apparato radicale della pianta, in quanto forniscono una buona quantità di luce alle radici.

Ma tra i giardinieri, le opinioni sull'uso di questo particolare materiale per le piante in crescita sono state divise. Da un lato, questo metodo aiuta a trattenere l'umidità in condizioni di bassa umidità, ma dall'altro lato, un contenitore chiuso senza drenaggio è una cattiva opzione per una pianta.

A causa dell'accumulo di condensa sulle pareti del vaso di fiori sulle radici dell'orchidea, crescono le alghe verdi. La sostituzione del substrato 2-3 volte all'anno aiuterà a eliminare questo problema..

Attenzione! Solo i floricoltori esperti che possono controllare il livello di umidità del substrato possono prendersi cura delle orchidee in vasi di fiori di vetro..

Per principianti e dilettanti, è meglio scegliere vasi di vetro in cui è presente almeno un foro per la circolazione di aria e umidità.

Fioriera sospesa

Creare condizioni simili a quelle naturali per una pianta è abbastanza difficile in casa. Questo può essere fatto con l'aiuto di vasi decorativi - fioriere. Un vaso normale con una pianta viene posto in tali contenitori; molto spesso, non hanno aperture aggiuntive per il deflusso dell'acqua, quindi puoi appendere i vasi sul muro e non preoccuparti che durante l'irrigazione l'acqua goccioli all'interno.

Esiste un'ampia varietà di pentole:

  • plastica, può essere con o senza fori, trasparente e opaco;
  • bicchiere;
  • ceramica;
  • cestini in legno, plastica o metallo.

Tutti sono sospesi mediante funi, lenze, cavi o montati su supporti o supporti.

Attenzione! Appendere vasi di fiori trasparenti per orchidee sono più adatti per le piccole piante, poiché nel processo di partenza dovrai rimuoverli dai vasi di fiori.

Molto spesso, le orchidee mini e midi sono collocate nei vasi, ma alcuni amanti delle piante da interno sono disposti a contenere grandi esemplari in questo modo.

Vasi di orchidee fantasia

Di recente, i coltivatori di fiori scelgono sempre più il vaso in plastica Corona per orchidee per i loro spazi verdi. È una struttura passante di aste flessibili in plastica trasparente. I ramoscelli disposti in un cerchio hanno piccoli spazi per trattenere il terreno. Uno speciale doppio vassoio è incluso con questi serbatoi, che possono essere utilizzati per creare drenaggio; la presenza di speciali dispositivi di fissaggio consente di appendere la pianta in un vaso.

Pot Crown for Orchid

Questo tipo di contenitore presenta numerosi vantaggi, tra cui la fornitura di luce per la fotosintesi, una buona ventilazione, lo stile originale del prodotto.

Nonostante i vantaggi, ci sono alcuni svantaggi di un tale piatto. Attraverso ampie aperture del contenitore, il substrato può fuoriuscire nella padella e quindi le radici cresceranno attraverso la pentola. Per lo stesso motivo, l'umidità evapora molto più velocemente ed è necessario creare condizioni aggiuntive per la ritenzione idrica. Durante il trapianto, possono verificarsi problemi associati a danni al sistema radicale del fiore, poiché le radici possono crescere attraverso le pareti della Corona.

Per riferimento! Una corona per un'orchidea con un pallet è adatta per le piante le cui radici fanno passi attivi nella fotosintesi.

Vaso per orchidee fai da te

Per dare originalità ai vasi in cui vengono coltivate le orchidee, i coltivatori di fiori inventivi sono pronti a creare vasi di fiori con le proprie mani. Può essere cestini di vimini, vasi da fiori di gesso di una forma fantasia. Alcuni preferiscono piantare la pianta in cocco grande ordinario. Ci sono molte opzioni per creare un vaso fatto in casa - tutto dipende dall'immaginazione del creatore.

Vaso di orchidee fatto in casa

Tali strutture fatte in casa hanno uno svantaggio significativo: una superficie ruvida su cui possono crescere le radici, che causerà problemi quando è necessario trapiantare una pianta.

Coltivare un'orchidea a casa è un'arte, a seguito della quale un coltivatore riceve un fiore spettacolare. Il vaso giusto è un punto importante nella cura della pianta, che garantirà la salute e il pieno sviluppo..

Vasi per orchidee: caratteristiche delle specie e criteri di selezione

I vasi per orchidee, in cui le colture decorative vengono coltivate in casa, sono significativamente diversi dai contenitori già tradizionali e familiari utilizzati nella floricoltura indoor. Un'orchidea di qualsiasi tipo viene necessariamente coltivata in contenitori speciali. Tale vaso di fiori dovrebbe essere selezionato correttamente non solo per dimensioni ma anche per materiale.

Quale vaso è necessario per un'orchidea?

La phalaenopsis o l'orchidea è una pianta d'appartamento molto popolare oggi. È necessario coltivare una perenne di fioritura così bella in un vaso che soddisfi i seguenti requisiti:

  • con un buon deflusso di umidità;
  • con aerazione attiva dell'apparato radicale;
  • mantenendo la saturazione del substrato con l'aria all'interno della pentola;
  • con la possibilità di estrarre in sicurezza il sistema di root;
  • con temperatura ottimale per le radici di orchidea.

Nonostante il fatto che molte colture di fiori preferiscano crescere in vasi e vasi di plastica o di argilla standard, alcuni tipi di orchidee vengono anche coltivate sotto la coltivazione di fiori domestici, il cui apparato radicale necessita di un processo attivo di fotosintesi radicale. In questo caso, è meglio usare un contenitore trasparente o contenitori di vetro decorativo. Ad oggi vengono implementati speciali vasi di plastica traslucidi, ma se necessario, puoi piantare una perenne decorativa
Contenitori fai da te.

Galleria fotografica

Cosa piantare le orchidee (video)

Vasi Di Orchidee

Scegliere un vaso di qualità per le orchidee in crescita non è troppo difficile. Una buona pentola deve avere fori di drenaggio speciali nella parte inferiore e nella parte inferiore delle pareti. Gli indicatori dell'altezza del contenitore dovrebbero essere uguali alla larghezza del collo e il volume deve necessariamente corrispondere alla dimensione del sistema radicale. A seconda della specie, è possibile utilizzare un vaso di fiori opaco o un contenitore trasparente.

Hanno un aspetto attraente e una resistenza sufficiente, importante per le specie alte

La semina richiede non solo un'attenta preparazione del substrato, ma anche un grande strato di drenaggio di alta qualità

Adatto a specie in crescita che si differenziano per la fotosintesi nella parte aerea della pianta, combinano con successo leggerezza e basso costo

Alcuni prodotti non hanno fori di drenaggio, quindi è necessario praticare dei fori da soli utilizzando un saldatore

Ideale per le specie in crescita che si differenziano per la fotosintesi nella parte sotterranea della pianta, combinano con successo leggerezza e basso costo

Alcuni prodotti non hanno fori di drenaggio, quindi è necessario praticare dei fori da soli utilizzando un saldatore

Hanno un'eccellente permeabilità all'umidità e una buona permeabilità all'aria, e hanno anche un peso sufficiente per impedire la caduta della pianta perenne

Il sistema radicale può crescere fino a diventare una superficie interna ruvida, che richiede particolare attenzione durante il trapianto

Quando si innaffia, vengono create le condizioni più favorevoli per il regime acqua-aria nel substrato, che influenza positivamente la crescita e lo sviluppo della cultura decorativa

Per piantare correttamente una pianta in un cestino, devi avere alcune abilità e comporre correttamente un substrato

Qual è la differenza tra una pentola e una pentola

La principale differenza tra un vaso di fiori e un vaso di fiori è la presenza di fori di drenaggio nella prima forma di realizzazione. Recentemente, tuttavia, i produttori hanno prodotto pentole senza fori e pentole con fori di drenaggio, quindi questa funzione ha smesso di essere un criterio fondamentale nella scelta di un serbatoio di atterraggio.

Si consiglia di prestare attenzione innanzitutto ai vantaggi e agli svantaggi di un particolare tipo di contenitore per la phalaenopsis in crescita:

  • Le pentole differiscono nel materiale di fabbricazione e possono essere in legno, plastica, ceramica o argilla. La differenza può essere rappresentata dalla posizione dei fori di drenaggio, che possono trovarsi sul fondo del serbatoio o sui suoi lati. Alcuni modelli moderni hanno un sistema di irrigazione incorporato molto conveniente per l'irrigazione top o root;
  • i vasi di fiori sono molto estetici e sono rappresentati da una varietà di forme, sfumature e dimensioni, che consente di scegliere l'opzione migliore per la decorazione d'interni. Parte della pianta si trova all'interno dei vasi, il che aiuta a prevenire fuoriuscite e macchie di terra. Tale capacità di atterraggio è pratica e duratura..

Quando scegli, dovresti ricordare che alcuni tipi di orchidee hanno bisogno di vasi speciali in grado di fornire le condizioni di crescita più confortevoli per una cultura a lungo termine.

Vasi per orchidee (video)

Come creare un vaso per orchidee con le tue mani

Se necessario, non è affatto difficile realizzare da soli un contenitore di piantagione attraente e di alta qualità per la coltivazione di orchidee indoor e in serra. A tale scopo, è necessario preparare una base in plastica, che si adatta molto bene a un normale contenitore per alimenti o di forma arbitraria.

Va tenuto presente che il volume di tale capacità dovrebbe corrispondere alla dimensione di un fiore perenne. Usando un coltello rovente o un cacciavite, un numero significativo di fori passanti dovrebbe essere praticato nella parte inferiore del contenitore. Se lo si desidera, è possibile realizzare gli stessi fori nelle pareti laterali. Alcuni giardinieri dilettanti usano la parte inferiore tagliata da bottiglie di acqua potabile da cinque litri per questo scopo. Durante la semina, è necessario utilizzare un substrato nutritivo di alta qualità e uno strato di drenaggio.

Molto originale e naturale all'interno della stanza sembra un'orchidea cresciuta in vasi di legno improvvisati:

  • per la raccolta viene utilizzato un ceppo ordinario, le cui dimensioni dipenderanno dalle dimensioni che si suppone debbano essere realizzate;
  • i fori vengono praticati nella canna mediante un trapano di grandi dimensioni, che deve essere posizionato il più vicino possibile l'uno all'altro;
  • lo scalpello e il martello rimuovono la parte centrale forata del futuro serbatoio di atterraggio;
  • i bordi del vaso sono levigati con carta vetrata.

Prima di piantare una pianta, questo disegno dovrebbe asciugare bene. Nella parte inferiore, è necessario praticare diversi fori di drenaggio che impediranno l'accumulo di umidità all'interno e impediscano la decomposizione del legno. La parte esterna può essere dipinta o decorata con la tecnica della combustione e del taglio del legno.

Regole per piantare un'orchidea in un vaso

Il trapianto e la piantagione di un'orchidea domestica o in serra vengono eseguiti con la stessa semplice tecnologia:

  • il substrato nutritivo realizzato sulla base della corteccia di legno deve essere cambiato ogni tre anni e i substrati a base di muschio di sfagno richiedono la sostituzione ogni due anni;
  • il trapianto di orchidea deve essere eseguito quando il sistema radicale è in putrefazione a causa di irrigazione impropria o substrato impoverito prematuramente;
  • un trapianto pianificato viene eseguito solo in primavera, quando le piante sono nel periodo più grande di crescita e attività.

Prima di trapiantare, devi preparare un vaso di fiori, il cui diametro è di un paio di centimetri più grande delle dimensioni della precedente capacità di atterraggio. Non utilizzare contenitori troppo ingombranti in cui il sistema di root si sentirà molto a disagio.

La tecnologia di piantare e ripiantare orchidee:

  • separare il substrato del terreno con il bastoncino di legno dalle pareti del contenitore di fiori o tagliarlo con forti forbici;
  • sotto un flusso di acqua corrente calda, rimuovere il substrato del suolo dal sistema radicale della pianta perenne e condurre un'ispezione visiva delle radici per l'assenza di aree di decomposizione o danni da parassiti delle piante;
  • come misura preventiva, posizionare le radici della cultura decorativa, ripulite dai residui di terreno, per un paio d'ore in acqua con l'aggiunta di alcune gocce di Epina o Zircone;
  • rimuovere le sezioni secche, marce o vuote e morte del sistema radicale con forbici pulite e affilate;
  • trattare sezioni di sezioni con speciali preparazioni battericide o cospargerle di polvere di carbone attivo tritato;
  • rimuovere con attenzione tutte le foglie inferiori ingiallite e asciutte, nonché gli pseudobulbi cavi o sviluppati in modo improprio;

Prima di piantare in un nuovo substrato floreale, è necessario resistere alle radici della pianta a temperatura ambiente per sei ore per asciugare. Il vaso o vaso di fiori acquisito deve essere disinfettato e riempito con un quarto strato di drenaggio, rappresentato da ciottoli puliti fini o argilla espansa. Dopo la semina, è importante non schiacciare troppo il substrato di semina, ma la parte fuori terra non dovrebbe allentarsi. La prima irrigazione dopo la semina e il trapianto può essere effettuata non prima di cinque giorni dopo.

Come innaffiare le orchidee (video)

Le orchidee sono piante ornamentali piuttosto stravaganti che richiedono non solo la cura più attenta, ma anche la giusta scelta di capacità di impianto e substrato nutritivo. Solo se vengono rispettati tutti i requisiti della tecnologia in crescita, un'orchidea può mantenere il suo aspetto attraente per molti anni.

Vi Piace Su Cactus

Dichondra (Dichondra) è uno dei rappresentanti della famiglia Convolvulus. Coltivato come una pianta da fondo e pianta ampolla. È spesso decorato con appartamenti, aiuole, terrazze, gazebo e balconi.

In questo articolo, parleremo di come trapiantare correttamente l'anturio a casa con le tue mani? Consigli di giardinieri esperti.L'Anthurium è una pianta bella e nobile della famiglia degli aroidi, popolarmente chiamata "felicità maschile".